La Valle Maira e la caccia al camoscio

Un luogo che sembra essere ai confini del mondo dove le montagne infinite sfiorano le nuvole tagliando l’orizzonte e le fitte foreste costellano i loro pendii montuosi: la Val Maira.

Fulgida, sontuosa e verde come poche altre, in questa valle selvaggia l’urbanizzazione sembra aver avuto la peggio rispetto alla natura rigogliosa.

I vasti affioramenti dei verdi pascoli che si contrappongono alle cime frastagliate delle montagne, conferiscono alla zona un’aura e una sensazione davvero irreali.

La Valle Maira è un vero luogo di beatitudine non solo per i cacciatori ma anche per gli escursionisti, gli appassionati di sport e gli amanti della natura in generale.

Non la si conosce veramente se non abbandonando la strada principale, e con essa l’automobile, per solcare a piedi i sentieri che la attraversano, aprendo scenari maestosi che si burlano dei confini e arrivano in Francia.

Un paradiso per gli amanti dell’aria aperta: sentieri che si affacciano su panorami mozzafiato, terre dai sapori tradizionali, ma anche cappelle affrescate che raccontano storie di un popolo antico.

In Val Maira, hai l’occasione di vivere una caccia al camoscio che è il viaggio di caccia della vita e uno stalking diverso da ogni altro. I camosci nativi di queste montagne attraggono cacciatori da ogni parte del mondo.

Con la sua vista fine e il suo udito acuto, questo prezioso ungulato, regala al cacciatore un’esperienza tanto affascinate quanto dura. Già al sorgere del sole infatti, lontano da case, edifici e strade, il cacciatore si incammina tra gli splendidi sentieri della Valle, avventurandosi tra i boschi, sulle montagne e nelle valli, alla ricerca dei camosci.

Tuttavia, quello che la valle ha da offrire non si limita alla caccia: mentre i cacciatori, sui terreni di caccia, sfidano i propri “rivali”, i loro compagni non cacciatori non avranno sicuramente modo di annoiarsi.

caccia nella regione di Piemonte

Le escursioni guidate in Val Maira

I dolci prati e le imponenti montagne che definiscono l’area di caccia, diventano luogo di diverse attività: percorsi di trekking, itinerari per mountainbike ed e-bike, passeggiate a cavallo soddisfano tutti dall’atleta più allenato alla famiglia con bambini.

La meraviglia delle foglie che cadono, i suoni del bosco, gli uccelli che cantano e lo spettacolo delle montagne: ciò che gusterete in questi territori, in un perfetto equilibrio di corpo, mente e spirito, è il regalo della natura.

Una valle dalle infinite proposte, dove le escursioni diventano un’esperienza visivo olfattiva ideale per tutti. Sia in bici che a piedi scoprirai scorci mozzafiato, rarità botaniche e incontrerai la fauna locale.

Una volta arrivati in cima alle alte vette il richiamo del vento è talmente forte che diventa difficile ignorarlo, ma la vista mozzafiato ripaga la fatica e il sudore della salita.

Piccole borgate, castelli medioevali e vecchie residenze

Oltre ai panorami spettacolari, piccole borgate dimenticate e riscoperte dove il tempo sembra essersi fermato. Ogni comune ha storie da raccontare, tesori d’arte e cultura da scoprire e la capacità di accoglierti e farti sentire a casa.

Vicino alla valle si trovano anche castelli medioevali e storiche residenze. Il Piemonte ha ospitato in passato diverse famiglie storicamente significative, in particolare i Savoia, e proprio per questo la regione vanta un’architettura davvero maestosa.

Se siete amanti di castelli, vecchie residenze e tutte le leggende che li caratterizzano, a circa un’ora e mezza di distanza dalla riserva, potrete andare a visitare il Castello Reale di Racconigi che, da antica fortezza medievale a “villa di delizie”, fu residenza dei Savoia, dei quali ancora oggi se ne respira la presenza.

viaggio venatorio Val Maira provincia di Cuneo

Il percorso benessere, la cooking class e l’alpeggio

Se invece non avete voglia di spostarvi e volete rimanere nei pressi dell’hotel potrete approfittare del percorso benessere dell’hotel e dei trattamenti proposti.

Il percorso benessere è composto da grotta del sale, bagno di vapore, vasche idromassaggio e sauna finlandese riscaldate a legna. Perfetta sintesi tra pace dello spirito e armonia dei sensi.

Il trattamento ayurvedico da fare in camera a base di oli caldi contribuirà a rendere la permanenza un’esperienza piacevole.

Tra le varie proposte per non muoversi dall’hotel, per i più “golosi” o appassionati di cucina, la cooking class dove potrete imparare a realizzare il piatto tipico della zona: i Ravioles.

Un tipo di pasta tradizionale delle valli occitane della provincia di Cuneo che nonostante il loro nome, non sono di forma rettangolare come i ravioli ma presentano una forma cilindrica allungata.

Infine, a due passi dall’hotel, potrete andare a scoprire il mondo dell’alpeggio Valanghe una piccola realtà dove Roberta vi parlerà del loro allevamento e della tradizione e dove potrete osservare la vera lavorazione del Nostrale d’alpeggio e il suo processo per poi infine gustare un pranzo con i prodotti dell’azienda.

La Val Maira è una valle dalla mille proposte, sia per i cacciatori che per i loro accompagnatori.

Con la sua anima antica, silenziosa e accogliente respirerai ad ogni passo la sua natura incontaminata e incantevole, l’arte, la storia, l’archeologia. Il luogo perfetto per avventurarsi nella caccia al camoscio e godere di un panorama geologico senza paragoni.

Richiedi un programma QUI.

caccia nella Valle Maira